Warning: Illegal string offset 'detectBots' in /nfs/c04/h07/mnt/62785/domains/ideavino.net/html/wp-content/plugins/simple-ads-manager/widget.class.php on line 27

Warning: Illegal string offset 'detectBots' in /nfs/c04/h07/mnt/62785/domains/ideavino.net/html/wp-content/plugins/simple-ads-manager/widget.class.php on line 166

Warning: Illegal string offset 'detectBots' in /nfs/c04/h07/mnt/62785/domains/ideavino.net/html/wp-content/plugins/simple-ads-manager/widget.class.php on line 305

Warning: Illegal string offset 'detectBots' in /nfs/c04/h07/mnt/62785/domains/ideavino.net/html/wp-content/plugins/simple-ads-manager/widget.class.php on line 444
Giornata mondiale del libro: la lettura salvata dai più giovani. | Idea Libro

Giornata mondiale del libro: la lettura salvata dai più giovani.

di

tumblr_lzqf836WiG1qip3ybo1_500

Mai come oggi, in occasione della Giornata Mondiale del libro, è giusto ricordare il ruolo fondamentale svolto dai neofiti della lettura! In un recente articolo comparso su Repubblica, nel quale vengono  commentati dei dati statistici sul consumo di libri tra i più piccoli, ne risulta sorprendentemente che il  58 per cento dei ragazzi tra i 6 e i 17 anni è dedito alla carta stampata.

Sembra un dato che va decisamente in controtendenza rispetto all’idea di una tecnologia in grado di assorbire totalmente gli interessi e il tempo delle persone. Il consumo di libri tra i baby-lettori segna un distacco di ben 12 punti rispetto a quello degli esemplari adulti, che invece ” riscoprono l’ozio o al contrario il fascino di un esistenza workaholic”. Insomma, un esercito di pischelli ci osserva con condiscendenza mentre cincischiamo in internet, e dopo aver energicamente scosso il capo ritorna a concentrarsi sul libro davanti!

A segnare questa tendenza contribuiscono sicuramente   il lavoro dell’editoria giovanile e l’interesse che suscita;  ne è una testimonianza lo spazio sempre più ampio che occupa questo settore nelle librerie. Perché diciamocelo, i libri di oggi non hanno niente da spartire con le cazzatine che andavano ai nostri tempi. Ricordate i ‘Piccoli Brividi’? Quei libricini pseudo horror nei quali ogni fine capitolo doveva concludersi con una situazione di finta  tensione e suspense tipo: ‘ la porta si apri cigolando e comparve..’
Ma che vuoi che compaia! La solita mummia o lupo mannaro! I vari Harry Potter e  Percy Jackson  di oggi se li mangiano a colazione, i piccoli brividi.

Per non parlare dell’ abitudine di imporre  la lettura dei classici per ragazzi. Siamo sicuri che far leggere Pinocchio a un bambino sia una buona idea? Perché la versione edulcorata della Disney ha tagliato parti decisamente macabre del testo originale, come quella in cui pinocchio viene impiccato dal gatto e la volpe, o visitato dalla Morte durante la convalescenza a casa della fata turchina.
Senza contare che il Collodi è stato  un alcolizzato, giocatore d’azzardo e affetto da disturbi psichici! Resta comunque un grande, per carità! Ma riguardo ai libri credo sia sempre meglio non immischiarsi e far scegliere autonomamente ai giovincelli, che ne sanno più di noi.

In occasione dell’anniversario sopra citato, è stato organizzato un flash book mob gigantesco che ha coinvolto 800 classi in 41 Comuni della Regione Veneto, per richiamare l’attenzione e promuovere l’importanza della lettura.

Commenta l'articolo