Warning: Illegal string offset 'detectBots' in /nfs/c04/h07/mnt/62785/domains/ideavino.net/html/wp-content/plugins/simple-ads-manager/widget.class.php on line 27

Warning: Illegal string offset 'detectBots' in /nfs/c04/h07/mnt/62785/domains/ideavino.net/html/wp-content/plugins/simple-ads-manager/widget.class.php on line 166

Warning: Illegal string offset 'detectBots' in /nfs/c04/h07/mnt/62785/domains/ideavino.net/html/wp-content/plugins/simple-ads-manager/widget.class.php on line 305

Warning: Illegal string offset 'detectBots' in /nfs/c04/h07/mnt/62785/domains/ideavino.net/html/wp-content/plugins/simple-ads-manager/widget.class.php on line 444
Come sopravvivere ad un romanzo classico | Idea Libro

Come sopravvivere ad un romanzo classico

di

romanzo-classico

Nomi e titoli che spesso non suscitano molta attrazione, possono in realtà rivelarsi i libri che aspettavate da tempo, e sono sempre stati lì! Basta, seguire poche semplici regole!

Il romanzo classico non va affrontato a stomaco vuoto

Occorre rodaggio, e avere alle spalle un buon allenamento. Chi pensa che il miglior modo per avvicinare un bambino alla lettura sia darlo in pasto ai classici per ragazzi come Verne o Mark Twain sta commettendo un errore. Dategli Harry Potter o Geronimo Stilton e avrete un figlio bibliofilo. Consegnatelo a Salgari o Collodi e farete di lui un maniaco,poco ma sicuro.

Segnatevi i nomi

I classici non lesinano sui protagonisti. Che siano romanzi sociali, realisti o sovietici, la volontà è spesso quella di mettere in scena un consorzio umano quanto più vasto possibile, insieme alle umane passioni e sofferenze. Quindi tanti personaggi, tanti riflessi della società, che sia industriale o agricola, borghese o proletaria. Dunque fatevi un prontuario dei nomi. Soprattutto se è un libro russo: lì ci sono anche i patronimici, i nomignoli ..un casino.

Il classico va afferrato a piene mani

Perché sono massici, pesanti, non adatti a manine efebiche accarezza iphone! Tenere sollevato un Moby Dick o un Buddenbroock è roba per veri uomini /donne. Ma non solo: l’impegno fisico predispone a quello intellettuale. I classici sono spesso dei percorsi tortuosi nei meandri della psiche umana, in grado di restituire un ‘ecce homo’ con una lucidità che difficilmente troverete altrove. Come nasce l’uomo moderno e la modernità, lo trovate li!

Pazientate, Il classico val pure una messa

Nel senso che è inevitabile incontrare in un bel tomo ultra centenario qualche parte noiosa che vi farà venire voglia di usarlo come giavellotto. Per esempio il primo capitolo di Notre Dame è una rottura di zebedei, tutto lo slancio descrittivo di Hugo è spedito a ruota libera! Ma superato quello scoglio, quanta roba viene dopo!

Occhio al jet leg

La lettura di questi libri è un salto verso nuove coordinate spazio temporali. Scendere nelle miniere di carbone di Germinale, veleggiare per i mari tropicali della Linea d’Ombra o passeggiare per le campagne latifondiste di Gogol, significa immergersi in contesti reali ma scomparsi: un viaggio nel tempo, una scoperta di mondi , altro che Piero Angela!

Commenta l'articolo